Mese: Settembre 2005

CASSAZIONE E INTERVENTI CHIRURGICI

E’ giustificato il comportamento di un primario che dopo un delicato intervento, si allontana per partecipare ad un convegno fuori regione?

Non si sottrae alle regole generali di comune prudenza e di specifica competenza medica, il sanitario che nel partecipare ai lavori di un convegno gida tempo programmato e del quale era relatore ufficiale, resta in continuo contatto con i due assistenti ed aiuto che facevano parte della sua equipe, per avere dettagliate informazioni sull’andamento della degenza e sugli effetti dell’intervento effettuato.

www.dirittosanitario.net

Continua a leggere

CORTE di CASSAZIONE (il pediatra non ha diritto al pagamento di assistiti oltre il massimale)

Il massimale delle scelte costituisce limite quantitativo alla facoltdi acquisire scelte, che viene riconosciuta, contestualmente, ai pediatri iscritti negli elenchi; le prestazioni sanitarie rese ad assistibili – che eccedano il limite del massimale, imposto alla prospettata facoltdi acquisire scelte – escludono il diritto dei pediatri a qualsiasi trattamento economico, in base al regime convenzionale (fatta salva, tra l’altro, l’azione sussidiaria di arricchimento senza causa) Il massimale costituisce limite oggettivo per la prestazione sanitaria – che il pediatra ha facoltdi rendere agli assistibili – e quindi, in base al principio di corrispettivit anche per il trattamento economico relativo.(centro studi di diritto sanitario / ww.dirittosanitario.net)

Continua a leggere