Corte Costituzionale e disposizioni anticipate di fine vita

Illegittimità costituzionale di normativa in tema di disposizioni di volontà relative ai trattamenti sanitari nella fase terminale della vita

Va dichiara l’illegittimità costituzionale della legge della Regione autonoma Friuli -Venezia Giulia 13 marzo 2015, n. 4, recante «Istituzione del registro regionale per le libere dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario (DAT) e disposizioni per favorire la raccolta delle volontà di donazione degli organi e dei tessuti», e della legge della Regione autonoma Friuli -Venezia Giulia 10 luglio 2015, n. 16, recante «Integrazioni e modificazioni alla legge regionale 13 marzo 2015, n. 4 (Istituzione del registro regionale per le libere dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario (DAT) e disposizioni per favorire la raccolta delle volontà di donazione degli organi e dei tessuti), atteso che una normativa in tema di disposizioni di volontà relative ai trattamenti sanitari nella fase terminale della vita, al pari di quella che regola la donazione di organi e tessuti, necessita di uniformità di trattamento sul territorio nazionale.

Da Dirittosanitario.net

Corte costituzionale e disposizioni anticipate (305 download)